Itinerario | Thailandia & Cambogia

Info

Un grande itinerario alla scoperta degli scenari più suggestivi e dei grandi capolavori dell’architettura del sud-est asiatico.

 

Serie
Viaggio di gruppo min. 4 persone

 

Hotels categoria 4/5*
Anantara Bangkok Riverside & Spa (Bangkok)
The Greenery Resort o similare ( Khao Yai)
Dusit Princess Korat o similare (Korat)
Le Meridien Angkor o similare (Angkor)
Sunway Hotel (Phnom Penh)

 

Partenze
08 Giugno 2019

 

Itinerario
10 Giorni / 7 Notti
Bangkok – Khao Yai – Korat – Siem Reap – Phnom Penh

 

Le quote includono
Voli internazionali di linea Iata dall’Italia in classe turistica
Sistemazione in camera a due letti con servizi privati negli hotel indicati in programma
Trattamento pasti secondo quanto specificato in programma
Tour di gruppo Esclusiva Mistral tour a date fisse
Guide parlanti italiano a seguito dei clienti
Tasse e percentuali di servizio
Assicurazione medico-bagaglio

 

Le quote non includono
Le tasse del biglietto aereo
Quota Iscrizione € 95
Le bevande e i pasti non menzionati nei singoli programmi
Le mance e le spese di carattere personale
Eventuali tasse d’imbarco in uscita e tutto quanto non indicato nella voce “Le quote includono”

Giorno

1

Italia – Bangkok

Partenza con il volo intercontinentale Thai Airways per Bangkok. Pernottamento a bordo.

Giorno

2

Bangkok

Arrivo in mattinata e dopo il ritiro dei bagagli, incontro con la guida e trasferimento in hotel. Nel pomeriggio partenza dall’hotel per il molo sul fiume Chao Phraya. Imbarco su di una tipica motolancia (long tail boat) per un’interessante navigazione sul fiume e sui canali collegati dove si potrá osservare la vita della popolazione di Bangkok con le loro caratteristiche case costruite su palafitte lontano dai grattacieli e dal centro della città. Prima di rientrare in hotel si visiterà il famoso Wat Arun, il Tempio dell’Aurora, alto 86 metri e costruito in stile Khmer sulla riva del fiume Chao Phraya. NB: le visite descritte durante questa giornata sono confermabili esclusivamente con un operativo voli che preveda l’arrivo a Bangkok entro le ore 11.00 del mattino. I passeggeri in arrivo oltre questo orario non potranno effettuare le visite su menzionate e saranno trasferiti direttamente presso l’hotel previsto. Cena libera e pernottamento.

Giorno

3

Bangkok – Khao Yai

Prima colazione. Partenza da Bangkok alla volta di Ayuthaya l’antica capitale del Siam fondata nel 1350. Visita dei templi più importanti del parco storico che ne fanno uno dei siti archeologici più ricchi di tutta l’Asia (Wat Mahathat, Wat Phrasrisanphet, Wat Mongkolbophit). Proseguimento per il Parco di Khao Yai ed escursione a carattere naturalistico e fotografico: il parco è stato dichiarato Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO. Nel territorio del parco si trovano, inoltre, le suggestive cascate tra le quali quelle di Heo Narok, alte ben 80 metri, resa famosa per essere stata il set naturale del film The Beach. L’area protetta ospita più di 300 specie di uccelli e oltre 60 di mammiferi, compresi orsi tibetani, elefanti indiani, gaur, tigri, gibboni, sambar, muntjak indiani, cuon e maiali selvatici. Seconda colazione. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno

4

Khao Yai – Korat

Prima colazione. Partenza per Korat ed arrivo a Phimai, stupendo tempio costruito dai Khmer sul finire del XI secolo di grande impatto per raffinatezza e maestosità non assolutamente inferiore ai più celebri templi di Angkor. Seconda colazione. Nel pomeriggio seguendo il tracciato dell’antica “Via reale” che nel XIII secolo collegava Pimai con Angkor, si scende nella provincia di Buriram, dove si visitano due complessi monumentali risalenti al periodo khmer: il Phanom Rung ed il Muang Tam. Arrivo a Korat e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Giorno

5

Korat – Angkor

Prima colazione. Partenza per il valico di frontiera di Chong Sa Ngam ed ingresso in Cambogia. Scendendo dai boscosi rilievi dell’altopiano del Dangrek si arriva a Anlong Veng, terra ancora incontaminata e selvaggia che fu l’ultima roccaforte dei Khmer Rossi fino a che morì il loro leader Pol Pot. Seconda colazione. La strada, ampia e scorrevole, lascia i rilievi e scende verso Siem Reap. Arrivo e sistemazione in hotel. Cena e pernottamento.

Giorno

6 – 7

Angkor

Pensione completa. Giornate dedicate alla visita dei templi di Angkor: la più estesa area archeologica del mondo dove sono stati classificati 276 monumenti. Il capolavoro di architettura e d’arte khmer è Angkor Vat con 1200 mq di raffinati bassorilievi, testimonianza eccelsa dell’arte figurativa. Il “mito” di Angkor si scopre a Ta Prohm dove giganteschi alberi sorgono fra l’intrico di torri santuario, enormi radici avvolgono le gallerie, arbusti germogliano dai tetti di ogni costruzione ed il visitatore non riesce più a distinguere l’opera dell’uomo dalle creazioni della natura. Cuore dell’Impero era la cittadella fortificata di Angkor Thom con le imponenti mura, le splendide porte monumentali e 54 torri-santuario che culminano con i giganteschi volti in pietra del bodhisattva Lokeshvara.

Giorno

8

Angkor – Phnom Penh

Prima colazione. Partenza da Siem Reap e seguendo la via che conduce a Phnom Penh, si raggiungerà il villaggio di Kompong Khleang con le sue alte palafitte che si levano lungo i canali e le case galleggianti abitate dai pescatori del Tonle Sap. Tornando a percorrere l’antica “Via reale” si sosterà al poderoso ponte in laterite ed arenaria di Kompong Kdei, fatto costruire da Jayavarman VII nel XII secolo. proseguimento attraverso una rigogliosa pianura disseminata di villaggi con le case in legno, bambù e foglie di palma, fino a raggiungere Kompong Thom. Seconda colazione in un ristorante tipico. Continuazione fino a Skun, la cittadina patria della curiosità gastronomica dei “ragni fritti”, dopo di che attraversa il Tonle Sap e si arriva a Phnom Penh. Sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

Giorno

9

Phnom Penh – Bangkok

Prima colazione. In mattinata visita della capitale cambogiana. In particolare si vedranno il Museo Nazionale (dove sono esposti molti reperti archeologici della cultura Khmer), il Palazzo Reale con la Pagoda d’Argento e la Sala del Trono, dove ancora oggi il Sovrano concede le sue udienze. Seconda colazione. Nel pomeriggio trasferimento in aeroporto e partenza per Bangkok. In serata proseguimento con il volo di rientro in Italia.

Giorno

10

Bangkok – Italia

Partenza con il volo intercontinentale per l’Italia. Pernottamento a bordo. Arrivo in mattinata.

Clima
Thailandia. La Thailandia presenta un clima di tipo tropicale nell’area che va dal Golfo del Siam verso Nord, i monsoni si concentrano prevalentemente nelle regioni meridionali. Tre sono le stagioni: quella delle piogge, da maggio a ottobre; quella fredda, da novembre a febbraio, e quella calda, da marzo ad aprile, caratterizzata da un clima molto oppressivo. In genere le temperature sono piuttosto elevate, tuttavia il periodo migliore per visitare il Paese è quello compreso tra novembre e febbraio. Se si intende trascorrere una vacanza al mare, bisogna tenere presente che da maggio ad ottobre sulle spiagge di Phuket, Krabi, Phi Phi e Pha-Ngam soffia il monsone sudoccidentale, mentre da novembre a febbraio Samui e Songhkla sono attraversate dal monsone nord-occidentale.

Cambogia. Il clima è di tipo tropicale monsonico. La temperatura è abbastanza costante per tutto l’anno con una media di 25°C, è molto elevata l’umidità. Si distinguono due stagioni: quella piovosa che va da maggio ad ottobre, e quella secca tra febbraio ed aprile. Da novembre a gennaio c’è un periodo di transizione definito come la stagione fredda. E’ questo il periodo migliore per visitare la Cambogia, il caldo non è troppo intenso e le piogge sono scarse.

 

Fuso
Thailandia. 6 ore in più rispetto all’Italia e 5 quando in Italia vige l’ora legale.

Cambogia. + 6 ore rispetto all’Italia durante l’ora solare. + 5 ore quando è un vigore quella legale.

 

Sanità
Thailandia. Lo standard qualitativo delle strutture ospedaliere pubbliche è buono. Le strutture sanitarie private sono ottime. Non è richiesta alcuna vaccinazione all’ingresso in Thailandia o al ritorno in Italia. Consigliamo di interpellare il proprio medico di fiducia per valutare un’eventuale profilassi antimalarica. È buona norma portare con se qualche medicinale tra cui aspirina, disinfettanti intestinali, antibiotici e repellenti per gli insetti.

Cambogia. Le strutture sanitarie della Cambogia non sono equiparabili agli standard italiani; si consiglia, quindi, di recarsi in ospedale solo per piccoli problemi medici o come appoggio per un immediato rimpatrio aereo del malato o trasferimento in altro Paese. Al momento attuale non è richiesta alcuna vaccinazione obbligatoria. Per informazioni riguardanti eventuali vaccinazioni facoltative consultare l’ufficio Igiene e Profilassi della propria provincia.

 

Documenti
Thailandia. È necessario il passaporto con una validità non inferiore ai sei mesi dalla data di entrata in Thailandia. Il visto non è necessario per soggiorni inferiori ai trenta giorni.

Cambogia. È necessario il passaporto valido 6 mesi, in regola con le marche da bollo annuali, con almeno una pagina libera per ogni visto. Per tutti e tre i paesi i visti si ottengono all’aeroporto di arrivo, previo invio presso i nostri uffici di tutti i dati del passaporto almeno 20 giorni prima della partenza. E’ necessario portare con se una fotografia per ogni Paese da visitare.

 

Mance
Thailandia. Dare offerte nei monasteri, mance agli autisti, guide, camerieri, ecc… è considerata regola naturale di comportamento, ed è quindi attesa. Nei ristoranti si raccomanda di lasciare una mancia pari al 10% del conto.

Cambogia. Generalmente i conti dei ristoranti sono comprensivi del servizio e quindi sarà facoltativo lasciare una mancia. E’ invece buona usanza darla alle guide, autisti e al personale degli hotel che prestano un buon servizio.

 

Elettricità
Thailandia. 220 volt; di solito in bagno c’è una presa anche per i 110 volt. Il tipo di presa dipende dalla nazionalità del costruttore dell’albergo. Meglio portarsi un adattatore universale.

Cambogia. 220/240 volts. È consigliabile munirsi di un adattatore per prese di tipo americano.

 

Prefisso telefonico
Thailandia. Prefisso per l’Italia: 00139; prefisso dall’Italia: 0066
In Thailandia funzionano 4 sistemi di telefonia cellulare: GSM 900, GSM 1800, GSM 1900, WCDMA 2100, oltre alla rete di traffico dati 3G e 4G, con buona ricezione nei centri urbani e in gran parte delle zone non urbane.

Cambogia. Dall’Italia per raggiungere telefonicamente la Cambogia bisogna fare il prefisso internazionale 00855. Per telefonare in Italia dalla Cambogia il prefisso internazionale è 0039.

 

Trasporti
Thailandia. La Thailandia possiede diversi aeroporti internazionali e nazionali ma molti turisti preferiscono viaggiare via Bus, servizio frequente, veloce e a buon prezzo. La rete stradale, aerea e marittima thailandese è di buon livello su quasi tutto il territorio e sono coperte da un efficiente ed economico sistema di trasporti. La rete ferroviaria è piuttosto semplice, caratteristica compensata dall’economicità del biglietto di viaggio. Per spostarsi in città o per brevi distanze fuori città si usano taxi, ‘tuk-tuk’ (risciò a motore), ”samlor’ (risciò a pedali) e ‘songthaew’ (camioncini). A Bangkok i taxi hanno quasi tutti il tassametro; i songthaew normalmente viaggiano su percorsi fissi e con tariffe fisse; prendendo il taxi per percorsi extraurbani, il samlor e il tuk-tuk, invece, è consigliato contrattare il prezzo e stabilire con esattezza la tariffa prima di partire.

Cambogia. La Cambogia ha 39.000 km di strade ma solo il 10% sono asfaltate.  I mezzi più usati per piccoli spostamenti all’interno delle città sono le biciclette, i motorini, i cyclo, i tricicli, i mototaxi e i famosi TukTuk. É possibile prendere in noleggio la macchina con conducente. Gli autobus sono molto economici, un po’ lenti ma comunque con collegamenti con tutti i punti di maggiore interesse turistico. Molto usati sono i Taxi collettivi. I treni sono lenti, affollati, scomodi ma con un fascino senza paragoni. Il modo migliore e più affascinante per spostarsi in Cambogia tra i punti di maggior interesse turistico e non è con il battello. La Cambogia possiede 1700km di canali navigabili, con una flotta molte volte comoda, quasi moderna e veloce. L’aereo è senza dubbio il mezzo più veloce per muoversi in Cambogia anche se costoso e con pochi voli interni.

 

 

Moneta
Thailandia. La moneta ufficiale è il Bath. Gli euro e i dollari vengono accettati e cambiati ovunque, tranne i pezzi da 100 dollari emessi prima del 1996. Nessun problema negli alberghi, negozi e ristoranti per l’accettazione delle principali carte di credito. Con la carta di credito è possibile prelevare denaro contante nei numerosi sportelli automatici con una maggiorazione sul tasso di cambio del 4%. I distributori di denaro sono numerosi, efficienti e sparsi dappertutto.

Cambogia. L’unità monetaria della Cambogia è il Riel, diviso in 100 sen. Generalmente, i tassi di cambio offerti dagli hotel sono più bassi di quelli offerti dalle banche e dagli uffici di cambio. I turisti stranieri possono portare liberamente all’interno del Paese banconote e altri tipi di valuta estera. I dollari americani sono la valuta straniera di normale circolazione. Si consiglia di munirsi di banconote di piccolo taglio, sebbene gli sportelli ATM (Bancomat) per Visa e Mastercard stiano diventando sempre più diffusi nelle principali città.

Prezzo

da € 2.058 a persona in camera doppia

Richiedi info

Il tuo nome*

La tua email*

Il tuo messaggio

Facendo clic su "Invia", accetto la Informativa sulla privacy.

Categoria
Asia, Tour di gruppo
0
Connecting
Please wait...
Invia Messaggio

Attualmente non siamo online, lasciate un messaggio e vi contatteremo al più presto.

Nome
* Email
* La tua domanda
Chat

Hai bisogno di aiuto? Scrivici qui!

* Nome
Siamo online!
Feedback

Help us help you better! Feel free to leave us any additional feedback.

How do you rate our support?